On the road

5 buoni motivi per visitare Eindhoven|| Fiandre on the road

Quando sentiamo “Olanda” o “Paesi Bassi” la prima città a cui pensiamo è senza alcun dubbio Amsterdam! Ma la bella cittadina dei vizi e paese dei balocchi non è l’unica che potrebbe farvi rimanere a bocca aperta: stiamo parlando di Eindhoven, considerata in continua evoluzione e una delle città più creative d’Europa.

Ma ecco per voi 5 buoni motivi per soffermarsi e scoprire Eindhoven!

1 Flying Pins🎳

IMG_8249

Progettati e realizzati da due artisti, Claes Oldenburg e Coosje van Bruggen, questi birilli lunghi 8 metri e larghi quasi 3, sono presi nel momento in cui la palla da bowling li fa saltare. Sono stati pensati per festeggiare l’anno 2000 in collaborazione con il Museo van Abbe: questi vivaci birilli avevano lo scopo di attirare in quella zona quanti più turisti e cittadini possibili e, dato il successo, ci sono proprio riusciti.
🔴 Tips: si trovano proprio di fronte alla stazione e alla fermata bus dall’aeroporto. Sono posti in uno spartitraffico/aiuola dove potrete tranquillamente accedere e scattare tante foto. Il colore giallo è stato scelto appositamente per far risaltare i birilli anche nei tipici giorni grigi olandesi.

2 Piazza Markt

IMG_8255

Diversa dalle altre “Piazza Markt” che potrete incontrare nei vostri viaggi attraverso le città delle Fiandre, questa è il punto focale nella quale gira tutta la vita notturna e diurna della città di Eindhoven: ristoranti, bar e fast food, qui ne troverete a bizzeffe!

3 Museo Philiphs

sdr

Immagina di fare un tuffo nel passato e di intraprendere un percorso dai primi oggetti elettronici del 1891 ad uno spazio interattivo dove ammirare come le scoperte e le intuizioni dei ricercatori aziendali hanno riscosso e riscuotono tutt’ora successo in tutto il mondo. E’ proprio grazie alla multinazionale Philips che Eindhoven viene identificata come una delle città più innovative e all’avanguardia. Vale assolutamente farci un salto!

🔴Tips: il museo si trova a 5 minuti a piedi dalla stazione, è aperto dal martedì alla domenica dalle 11:00 alle 17:00; ingresso €8.

4 Cattedrale di Santa Caterina

sdr_vivid

Tra palazzi e mercati, ecco stagliarsi nel cielo due torri in stile gotico con decorazioni dorate che indicano perfettamente la posizione della Cattedrale di Santa Caterina di Eindhoven.
Non solo è una dei simboli del cattolicesimo e testimonianza dell’arte gotica del 1800, ma è anche conosciuta come uno dei carillon più grandi dell’Olanda.
Philips, infatti donò il marchingegno tutt’ora funzionante che scandisce le ore dei cittadini e dei turisti che rimangono a bocca aperta sotto la maestosa facciata!
Ma entrate pure, l’ingresso è gratuito nel rispetto delle varie funzioni religiose: al suo interno troverete un susseguirsi di archi, vetrate e un immenso rosone gotico che rappresenta i martiri della Santa.

5 Stratumseind

KMC_1064

Dopo una giornata tra musei e lunghe passeggiate, sarete sicuramente assetati!
Che ne direste di una strada dove in appena 200 metri vi sono la bellezza di 54 pub?
Signori e signore, vi trovate nella Stratumseind di Eindhoven una delle vie più vivaci e multietnica della città. Potrete deliziare i vostri palati con la cucina che preferite, dalla tipica al thailandese, e provare in più di un pub le fantastiche birre olandesi che non vi faranno rimanere delusi.

giphy2

Eccovi qui pronta e impacchettata  per essere scoperta dai più futuristici e curiosi turisti! Eindhoven è ricca di musei ed è per questo che vi citiamo anche il Vanabbe Museum, DAF Museum e l’Evoluon, un edificio che ricorda molto un disco volante realizzato da Philips.

 

 

🔴Other Tips:

  • per raggiungere la città dall’aeroporto è necessario prendere il bus 400 o 401, costo €3,98;
  • per raggiungere Amsterdam dall’aeroporto di Eindhoven dovete prendere i bus sopra citati che si fermeranno in stazione e prendere poi un trano Intercity per Amsterdam Centraal, costo €21,50 (se acquistati online o tramite applicazione risparmierete fino a €2).
  • per visitare la città potete lasciare i vostri bagagli ai depositi della stazione e “prendere in prestito” una bici al vicino coffee lab, vige la regola della fiducia, se mi riporti la bici non c’è bisogno che me la paghi.

Alla prossima per nuovi viaggi entusiasmanti, visita il nostro profilo Instagram e la nuova pagina Facebook!

Stay Tuned Travellers!

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...